itzh-CNenfrdejaes
asao_barcellona
asao_stadium

FURLO – ASAO 2-1

Scritto da Filo Il .

Turno di campionato impegnativo per l’Asao che deve affrontare una squadra da sempre ostica come il Furlo. Il nome della squadra di Acqualagna è da sempre associata al campo di tamburello dietro la chiesa e alla cena pagata a chi colpisce la campana.

Questa volta la scommessa dovrà aspettare visto che la partita viene disputata sul vicino campo del San Silvestro.
L’Asao domina i primi 35 minuti con due occasioni di Pettinelli non concretizzate e un tiro da fuori di Giovanelli. Il Red è in gran forma e le sue punizioni tagliate mettono sempre in difficoltà i difensori avversari, purtroppo non si accontenta del fallo laterale e forzando la giocata perde il pallone e la punta avversaria si invola verso la porta segnando il gol del vantaggio Furlo. Quasi fotocopia il secondo gol che chiude la prima frazione di gioco con un immeritato passivo.
La ripresa si apre con i viola decisi a ribaltare il risultato come già successo sullo stesso campo la stagione scorsa. Purtroppo l’incornata di Pettinelli sul calcio d’angolo rimane a fine partita l’unico gol nel tabellino. La rabbia e la voglia ci sono, la classifica ancora rimane favorevole, ma è il momento di tornare a vincere. Lo Sterpeti scappa…

LE PAGELLE

Massimo Vegliò: poteva fare qualcosina di più sul secondo gol, ma parlare da fuori è sempre facile. Attento sulle altre parate. 6


Esposto Enrico: di testa spazza alla grande. Attento nei passaggi e nelle coperture. Sta acquisendo il ritmo partita. 6

Antonelli Pietro: la vecchia volpe di Matteo gli scappa due volte e punisce l’Asao con due gol. Poco concentrato. 5

Luzzi Matteo: schierato ancora centrale difensivo, avrebbe dovuto stendere la punta avversaria entrambe le volte come successo al turno precedente. 5.5

Goretti Luca: collabora al pasticcio difensivo nel primo gol. Sul secondo vantaggio capisce che deve fermare in modo deciso l’attaccante, ma è sfortunato in scivolata scontrandosi con Pietro. Play maker aggiunto nel finale. 5.5

Paradisi Davide: un po’ Corini per il look, un po’ Pirlo per la corsa. Ah no, ho sbagliato. 6

Giovanelli Roberto: avrebbe l’occasione di segnare con un tiro da fuori. Avrebbe. 6

Pettinelli Simone: il migliore per cattiveria e grinta. È talmente affidabile “che al consultorio lo consigliano al posto del preservativo” cit. Segna senza collo il gol del 2-1. 6.5

Riccardi Simone: il numero 4 non sa che a calcio si gioca con il pallone e non con le gambe avversarie. Falcidiato dai falli azzecca dei passaggi giusti. 6

Brocca Diego: si fa vedere per un punizione a foglia morta che il portiere salva. Per il resto segnali incoraggianti. 5.5

Palazzini Federico: sembrava dovesse spaccare la partita con le punizioni nel primo tempo. La palla persa sul gol dell’1-0 gli lascia l’amaro in bocca che manda via con le birre post-partita. 5.5

SOSTITUZIONI

Paci Gianluca: entra per dare la scossa, ma il capocannoniere deve spaccare la partita. 5.5

Cimarelli Luca: non si allena e gioca poco. L’Asao ha bisogno del suo mancino. Quello vero! 5.5

Marchionni Christian: ritorneremo a chiamarlo il flaco solo troverà una compagna come quella del vero flaco Pastore, oppure se tornerà a segnare. 5.5

Mezzanotte Maurizio: il ruolo del terzino destro è un ruolo difficile al sabato pomeriggio. 6

Palazzini Emanuele: si scalda e ha il fiatone, dopo la partita calma la sete…. 6

Vegliò Francesco: tira che c’hai un tiro! Tira davvero però! 6

Condividi se ti piace

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter

L'angolo del Maestro

maestro

Quattro risate con le mitiche barzellette del Maestro

I Video

video3

Videoclip dei momenti che hanno fatto la storia dell'ASAO

Partners pubblicitari

zenobi

ASAO Calcio © 2018 tutti i diritti riservati. E' vietata la riproduzione dei contenuti senza autorizzazione. Designed by Matteo Montanari

Privacy Policy     Cookies Policy