Capanna 2 - ASAO 4

 

Terza giornata di campionato Uisp nel girone di Senigallia che vede fronteggiarsi il Capanna contro l’ASAO. Il campo in erba è pesante e nonostante le piogge incessanti dei giorni scorsi, regge senza problemi. Le previsioni meteo hanno concesso una tregua nella mattinata, ma la pioggia puntuale si ripresenta alle 14 giusto in tempo per il riscaldamento.

Entrambe le squadre hanno bisogno di punti, entrambe attardate in classifica. I padroni di casa partono forte ed al secondo minuto trovano un gran gol sotto l’incrocio dei pali con un tiro dal limite. Il ritmo non cala e il Capanna mantiene la partita in pugno. Il 4-4-2 di mister Giulietti non è così quadrato come sembra ed in mezzo al campo la palla si controlla a fatica. Finisce il primo tempo con l’infortunio di Goretti che lo costringe alla resa.

L’inizio del secondo tempo è shock per i viola di Orciano: cross dalla sinistra ed imbucata vincente per il 2-0. Comincia la girandola di sostituzioni e le forze fresche unite alla spregiudicatezza del nuovo modulo premiano le scelte di Mourinho che in 20 minuti ribalta, o meglio, “strabalta” il risultato con un sonoro 4-2. Marcatori Giovanelli di mancino, Brocca, Canapini e Florio allo scadere.

La preparazione di Mezzanotte funziona e si vede, la tenuta fisica regge fino alla fine e le energie mentali crescono sempre più. Vittoria importante per il morale e per la classifca.

LE PAGELLE

BRANCHINI  incolpevole sul primo gol e vede la palla attraversare tutta l’area sul secondo gol. Decisivo in due interventi che, visto il risultato finale, diventano fondamentali. 7

ESPOSTO partita ordinata, sale poco e sportella. Prova a sorprendere con la rimessa lunga, ma la palla scivola. Amadio. 6

GORETTI guida la difesa e alza la voce dopo il secondo gol. Solo un infortunio, speriamo nulla di serio, lo stoppa da quello che sarebbe stato il suo ruolo di gladiatore per la rimonta finale. 6.5

NOBILINI Pillo gioca centrale ed è statario negli interventi. Una gran punizione viene ben respinta dal portiere avversario. Stringe i denti fino alla fine. Baresi. 7

MEZZANOTTE corre, si arrabbia, ricorre, risponde al pubblico, picchia e subisce. Preso dalla foga finale si improvvisa più ala che terzino. Jolly. 7

ROSSINI comincia a centrocampo, scende in difesa per l’infortunio a Goretti. Mette lo zampino su tutti i gol e la testa su tutte le palle alte. A Senigallia imparano a conoscerlo. Provvidenziale. 7

PAOLINI ancora non capisce che le serate con Pietro prima della partita non si devono fare. Lui finge di lavorare, Pao stringe i denti e va in campo. Poco concentrato ma voglioso. 6

GRECO  Come molti del primo tempo paga la brutta prestazione della squadra, ci prova con qualche accelerazione palla al piede ma il campo non lo aiuta. La classe c’è. 6

GIOVANELLI Vedendo il primo gol di mancino al volo viene da chiedersi perché non tiri più spesso e se sia destro o no. Corre e ruspa, si infila e tiene botta fino alla fine. 7.5

LUZZI il centesimo gol con l’Asao è solo rimandato. Corre e si sbatte fin dall’inizio, ma scende troppe volte e prendere il pallone lasciando Paci solo soletto in attacco. 6

PACI Avrebbe l’occasione di timbrare il cartellino più di una volta ma è sfortunato. Lotta ovunque e quando sostituito rimane a bordo campo come primo tifoso. La sua esultanza sul 3-2 è storia di passione. 6.5

SOSTITUZIONI

BROCCA entra come esterno alto e firma il 2-2. Bomber Brocca va. Decisivo. 7

ROSSI dribbling, fantasia e dialoghi con gli avversari sono solo il contorno ad una prestazione fatta di punizioni e tiri dal limite. 7

CANAPINI il suo ingresso a centrocampo ribalta il match. Firma il gol del vantaggio con un bolide dal limite ed è il migliore in campo con Giovanelli. 7.5

MOSCHINI esterno alto a destra, gioca nello stretto e fa valere i suoi sprint spesso decisivi per sfiancare gli avversari. Ripiega e aiuta in difesa quando serve. 6.5

FLORIO  solo il palo gli nega la gioia del gol che viene solo rimandato. La goduria di sentire il fischio finale dopo il suo 4-2 è libidine. 7

PUGLISI il mister gli chiede di non spingere e non se lo fa ripetere due volte. Subbuteo. 6

Mister GIULIETTI è l'unico Mourinho in attività e come Sarri centra le sostituzioni, ma lui ribalta anche il modulo e STRAbalta la partita 7,5