Bandiera Catalana

Le pagelle Spagnole

Il presidentissimo ci regala le ultime pagelle della stagione, quelle di una trasferta in terra Iberica a suon di goal, di bicchierini e tanto divertimento.


Antonelli Alberto: innesto riuscito, ha qualcosa in più del solito forse è la sangria che lo fa muovere come un brasiliano con il ritmo giusto 7+++++++++

Biagioli Ivan: cerca di riportare tutti a casa…… coppa compresa, il buon pastore 7 +++++++++

Calcatelli Francesco: sulla fascia dice la sua dopo un proficuo allenamento serale su las rambla de Barcelona 7++++++++++

Cimarelli Luca: fuori campo è il solito buon sereno Luca, ma in campo si scatena e trafigge gli avversari a ripetizione, el Salsero è tornato 7+++++++++++++++++++++++++

Giulietti Manuele: il mister si merita la solita ovazione per aver trovato il posto giusto per tutti. La tarda notte solitaria a passeggiare alla Barceloneta ha dato i suoi frutti 8+

Luzzi Matteo: pieno di anestetico in corpo non sente le botte al ginocchio, il mojito è il suo elisir ed in terra ispanica lascia il segno 7++++++++++++

Marchionni Christian: affronta tutti gli avversari a testa alta sembra che ci siano tracce di sangue nella sua circolazione alcolica ma lui tiene botta e sfodera prestazioni super a ripetizione 7++++++++++++++++++++

Montanari Matteo: lontano dall’italica penisola, in terra iberica si rilassa, non sembra lui ma appena indossa la maglia ASAO o tocca un bancone è il solito leone 7+++++++++++++++++++++++++

Nuozzi Nino: si prende cura di tutti dispensando saggezza ed esperienza di altri tempi, non scende in campo per giocare ma è li a soffrire con la squadra sotto il sole cocente… insostituibile 7++++++++++++

Palazzini Federico: è un Pala rilassato e pieno di energia nuova… non da riferimenti in campo e fuori… il clima caliente è il suo pane 7+++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Riccardi Simone: alcuni inconvenienti automobilistici alla partenza potrebbero toglierli il buon umore, ma il Maestro reagisce subito ed è in prima linea a lottare per non lasciare i compagni da soli contro i baristi spagnoli. 7++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Ricciardelli Manuel: ora tutti sappiamo che rumore fa una lepre sull’asfalto , le sue metafore sono leggenda, come il gran goal di testa sotto l’incrocio in controtempo mentre stava conquistando a suon di baci la marines americana….. Leggenda ORO anche in Spagna 7++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++++

Rossetti Vito: goal al volo di sinistro da fuori area che vale il viaggio, fuori dal campo il solito affidabile Vito 7+++++++++++++++++++++++

Rossini Simone: il muro ASAO… in Spagna ha trovato un nuovo modo per fermare gli avversari, si sdraia davanti!!!! Questa mossa deve averla scoperta sulle ramblas o sulla spiaggia di lloret 7++++++++++++++++++

Tanfani Simone: da uomo delle istituzioni sembra che abbia preso contatti per un nuovo e produttivo gemellaggio spagnolo, in campo sembra Nesta ma solo ai compagni ancora ubriachi dalla sera prima!!! 7+++++++++++++++++++++

Silviotti Roberto: Ormai è chiaro che il progetto finale dell'ASAO è coinvolgere tutti i baristi della Valcesano, già mettendo a dura prova l'asfalto abrasivo dell'autogrill dimostra di che pasta è fatto, per poi scendere in campo nel mantello verde del campo di Lloret con una sola scarpa... cazzutissimo 7++++++++++++++++++++

Vegliò Massimo: il portierone con la sua divisa verde si mimitizza divinamente con il manto erboso del campo, è più alto della porta e non lascia passare niente, neanche i bicchierini che gli arrivano, cos'altro chiedergli se non di guidare il pulmino per ore e ore 7+++++++++++++++++++++++++++

Guiducci Edmondo: in Spagna sfodera tutta la sua esperienza, il suo capello brizzolato incute timore e da buon timoniere della difesa riporta in porto tutti i marinai alcolici dell'ASAO. 7++++++++++++++++++++++++ 

{fcomment id=74}